Flauto basso

Completa la famiglia del flauti il flauto basso, data la lunghezza del tubo che è di circa 146cm, ha solitamente forma a “J”. I flauti bassi sono spesso costruiti con il corpo laccato in argento e con la testa estraibile. Molti inoltre hanno le chiavi dei trilli che permettono di stabilizzare alcune note altrimenti instabili del registro centrale così come permettono di fare trilli altrimenti impossibili. Ci sono varianti costruttive ideate dai produttori per facilitare lo strumentista, ad esempio alcuni hanno risolto il problema del peso progettando un'asta di grafite con viti nel lato inferiore dello strumento che poggia sulla sedia fra le gambe dello strumentista, altri hanno aggiunto un supporto per il pollice per facilitare il controllo fisico dello strumento.

L'estensione del flauto basso va dal Do3, un'ottava sotto il Do centrale, al Do6, due tagli addizionali sopra il rigo in chiave di violino. La parte del flauto basso è scritta un'ottava sopra il suono reale, come la tipica estensione del flauto traverso (Do4-Do7). Le note scritte sopra il La6 non sono impiegate spesso perché hanno un'intonazione imprecisa e sono difficili da suonare, in quanto i costruttori non assottigliano il corpo del flauto nella curva, causando problemi di intonazione nelle note dal Re6 in su, che risultano crescenti. Il flautista può però suonarle intonate usando diteggiature alternative e agendo sull'emissione. I Flauti bassi hanno un trombino in Do, e non in Si come altri flauti. Il tubo più corto rende più rapida la risposta dello strumento e più brillante il suono rendendolo più vivo.